Eurostoxx 50 – Setup/Angoli di Gann mensili/settimanali 19-23 Gennaio 2015

Scritto il alle 09:14 da gianca60

Setup Mensile
Ultimo: Dicembre 2014
Range: 2921 – 3278
Uscita: in attesa
Prossimo: Febbraio/Marzo

Setup Settimanale
Ultimo: 5-9 Gennaio
Range: 2998 – 3150
Uscita: uscita rialzista
Prossimo: 19-23 Gennaio

Angoli Mensili Gennaio : 2885, 3040, 3120. 3215, 3390
Angoli Settimanali 3080, 3150, 3200, 3240/3260, 3330

Square Settimanale

stoxx sett 16

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Eurostoxx 50 – Setup/Angoli di Gann mensili/settimanali 19-23 Gennaio 2015, 10.0 out of 10 based on 1 rating
7 commenti Commenta
mike17
Scritto il 17 gennaio 2015 at 13:38

Stoxx Giornaliero

Buongiorno a tutti, partiamo da qui:
“Mike17 Scrive:
13 gennaio 2015 alle 15:40
Sullo stoxx anche potrebbe sembrare precoce, abbiamo lo swing incondizionato sul t+2 inverso, poi analizzeremo per bene, per vedere se il top del 23/12 può essere di una certa importanza.”
Nella giornata di martedì avevamo già segnalato l’inversione sul ciclo mensile inverso, quindi ora sappiamo che sta nascendo una nuova struttura ciclica di grado t+2 sull’indice, e questo è un indizio importantissimo.
A prima vista si potrebbe affermare, che questa è una non notizia in quanto dal minimo del 16 dicembre avevamo già la componente temporale che ci aveva avvisato della formazione di un nuovo ciclo mensile di indice…mah..se quello non è il minimo della vera partenza del t+2 di indice?
Presto per dirlo, ma il minimo fatto in spike nella giornata di venerdì potrebbe avere un suo perchè, ma anche questo non è super super fondamentale…
A mio avviso, il punto più importante è, se il minimo del 15 diventa la partenza del nuovo t+2 di indice, su quale top è partito il t+2 inverso?
Un’ipotesi, per ora non confermata, vedrebbe la partenza del mensile inverso, sul top del 23 dicembre e allora amici miei non saremmo più a 27 giorni di t+2 inverso, ma molti di meno e per chi non noterebbe questa cosa potrebbe essere dolori..
Molte volte ho affermato che mi baso soprattutto su i setup del Gianca, perchè essi potevano anticipare inversioni (nascita di nuove strutture cicliche) che a livello ciclico avremmo scoperto solamente più tardi..beh, anche se solamente di due giorni, la settimana del 23 era setup weekly :D
Discorso ancora più complicato, almeno per me, sul t+3 di indice, quindi secondo me l’attenzione va tutta rivolta ai due mensili.

mike17
Scritto il 17 gennaio 2015 at 14:07

Ho deciso che è inutile, aggiornare settimanalmente il grafico weekly dello stoxx, non ha senso se non ci sono cambiamenti degni di nota.
Quindi sarà riproposto nel caso in cui, ci siano variazioni cicliche che possano interessare i cicli che sono riportati su quel tipo di grafico.
In sostituzione vorrei provare a riportare nel weekend, l’eventuali formazioni pattern outside (non graficamente) su i frame settimanali/mensili, magari anche giornalieri.
Vediamo se avrò la costanza e il tempo di fare questo lavoro, penso che la prima componente sia quella più difficile, conoscendomi :D:D
-outside giornaliera del 15/01 su Ftse Mib, attivata al rialzo target 19635, annullata sotto al minimo del 16/01.
-outside giornaliera del 15/01 su Stoxx, attivata al rialzo target 3281, annullata sotto al minimo del 16/01.
-outside giornaliera del 15/01 su Dax, attivata al rialzo target 10365, annullata sotto al minimo del 16/01.
-outside giornaliera del 16/01 sul Dow Jones, con in dote 284, da attivare su rottura degli estremi.
-outside settimanale (12-16) sul Dow Jones, con in dote 679, da attivare su rottura degli estremi.

Prossimi eventi macroeconomici:
-21/01 BoJ
-22/01 Bce
-25/01 elezioni Grecia
-28/01 Fed
Ricordo che nella giornata di lunedì la borsa Americana sarà chiusa per il Giorno di Martin Luther King.
L’analisi sul Dow Jones sarà pubblicata domani.
Nell’augurarvi un buon fine settimana, mi permetto di usare questo spazio per una passione che mi è stata trasmessa da mio papà quand’ero più piccolo vedendo un fenomeno di nome Varenne, l’ippica.
Settore che è in crisi da anni, principalmente per colpe proprie, ed esterne, con l’avvento delle mangiasoldi, chiamate slot machine.
Vorrei solamente ricordare che domenica, all’ippodromo di Vinovo (Torino), c’è il Gran Premio dell’ Encat, magari dentro al cuore di qualche vecchio appassionato si riaccende un fuoco ormai spento.
Faccio questo solamente perchè mi mette tristezza vedere morire una disciplina che fa parte della cultura del nostro Paese.
Chiedo scusa anticipatamente se questa inserzione può essere considerata fuori luogo.

nozomi
Scritto il 17 gennaio 2015 at 18:08

Ciao Mike. Grazie per il tuo report, sempre prezioso.
Una considerazione, se si ipotizza la partenza del T+2 inverso il 23.12 piuttosto che dal 5.12 e continuando a ragionare come facevamo prima, avremmo un I T+2 girato riba, il top del supposto T+3 inverso formatosi già dopo 5 gg (ancora peggio dei 7 gg della versione precedente).
Da quello che capisco io (poco purtroppo) saremmo davanti ad una furia rialzista senza precedenti.
Un tuo commento a riguardo sarebbe “balsamico” :)
Una osservazione, lo vedi anche tu un TS rialzista sul Dax formatosi tra giu14 e oggi con funambolico target a oltre 11.700 punti la cui neckline sarebbe stata appena tagliata?
Ho come l’impressione che le due osservazioni di cui sopra abbiano un vincolo di parentela. Tutto ciò spazzerebbe via qualsiasi velleità ribassista.
Grazie Mike

mike17
Scritto il 18 gennaio 2015 at 10:23

nozomi@finanzaonline:
Ciao Mike. Grazie per il tuo report, sempre prezioso.
Una considerazione, se si ipotizza la partenza del T+2 inverso il 23.12 piuttosto che dal 5.12 e continuando a ragionare come facevamo prima, avremmo un I T+2 girato riba, il top del supposto T+3 inverso formatosi già dopo 5 gg (ancora peggio dei 7 gg della versione precedente).
Da quello che capisco io (poco purtroppo) saremmo davanti ad una furia rialzista senza precedenti.
Un tuo commento a riguardo sarebbe “balsamico”
Una osservazione, lo vedi anche tu un TS rialzista sul Dax formatosi tra giu14 e oggi con funambolico target a oltre 11.700 punti la cui neckline sarebbe stata appena tagliata?
Ho come l’impressione che le due osservazioni di cui sopra abbiano un vincolo di parentela. Tutto ciò spazzerebbe via qualsiasi velleità ribassista.
Grazie Mike

Ciao Nozomi, per quanto riguarda il t+3 inverso lo considererei sempre partito sul top del 5 dicembre e quindi il trimestrale di indice sarebbe partito il 16/12.
L’ipotesi prematura della centratura che ho proposto sul t+2 inverso, si renderà necessaria nel caso in cui facessero ancora un t+1 inverso ribassista, il che potrebbe sorprendere molti dato che ci si aspetta che il t+2 inverso si concludi nel giro di un t-1/tracy inverso.
Detto questo, se entro questa settimana concludiamo il mensile inverso, allora l’ipotesi menzionata prima non avrà alcun valore.
Per quanto riguarda i testa-spalle, purtroppo non so dirti se può essere considerato tale, è una figura d’inversione che non utilizzo, se chiedi ad Ettore o Pueblo o altri, penso che saranno in grado di darti una risposta. ;)
Aggiungo sullo Stoxx che a 3248 abbiamo un gap da chiudere, segnalato nel grafico dalla linea rossa, e in quell’area abbiamo i due angoli settimanali, considerato l’uscita rialzista dal weekly, direi che un primo obbiettivo per i long, può tranquillamente essere quell’area, che farà quindi da resistenza.

mike17
Scritto il 18 gennaio 2015 at 14:53

Dow Jones Giornaliero

Anche sul principale indice americano abbiamo la formazione di un tracy ribassista di indice.
Direi che i frutti del nostro “esperimento” stanno già maturando, per la centratura classica ricordo che avremmo dovuto essere in un nuovo t+3 di indice dal 16/12 e da un nuovo t+3 inverso dal top del 5 dicembre, inutile dire che queste centrature sarebbero un tantino in sofferenza, soprattutto quella inerente al trimestrale inverso che sarebbe stato vincolato già dopo soli 14 giorni, mentre adesso siamo a 14 giorni dal top del 26 e ci troviamo abbastanza lontano dai massimi.
Quindi ricapitolando le ipotesi che stiamo portando avanti, avremmo lo swing incondizionato sul t+3 di indice statunitense, in essere da 65 giorni (sul grafico c’è un errore, non ho aggiunto i 5 giorni di questa settimana) e quindi per la reciprocità top/bottom, avremmo la partenza di una nuova struttura ciclica inversa di grado t+3 dal top del 26 dicembre a quota 18103.
La violazione del top appena riportato, o la formazione di un t+1 rialzista su indice, sarà garante della nascita di una nuova oscillazione ciclica di indice di grado trimestrale.
Aggiungo che il 38,2% di fibonacci ha fatto egregiamente il suo lavoro, e sul Dow Jones pende un’outside mensile che ha in dote 1035 punti, la rottura degli estremi della barra mensile di dicembre attiverà il pattern.

carme
Scritto il 18 gennaio 2015 at 16:37

mike17@finanzaonline,

Ciao mike
Grazie intanto per la tua analisi settimanale
Volevo rivolgerti un chiarimento in merito al fib
Se consideriamo il ciclo partito il 16/12 sul t+1 conclusosi sul min del 15/01 sui t abbiamo una sequenza +-
qualora sul ciclo partito il 15 questa sequenza nn venga rispettata allora avremo la partenza del t+3 sul min del 15/01
Se teniamo ancora in campo l ipotesi della partenza del t+3 il 16/12 tenuto conto della partenza del t+2 inverso l’8 dic a breve il t+3 di indice dovrebbe scontrarsi con la partenza del secondo t+2 di inverso
Se invece la sequenza +- nn Berra rispettata nei t allora considerremo partito il t+3 sul min secondario del 15/01 e in questo caso come da tua analisi il t+2 di inverso nn sarebbe prossimo alla chiusura
Se il mercato sposa quest ultima ipotesi il t+1 partito il 16/12 e conclusosi il 15/01 lo si considera
appartenente al t+3 partito il 16 ottobre?
Ha alcun rilievo l osservazione su come collocare il ciclo t+1 appena conclusosi , lo si considera un ciclo di raccordo o altro?
grazie mille mike per la tua disponobilita

mike17
Scritto il 18 gennaio 2015 at 16:48

carme@finanza:
[email protected],

Ciao mike
Grazie intanto per la tua analisi settimanale
Volevo rivolgerti un chiarimento in merito al fib
Se consideriamo il ciclo partito il 16/12 sul t+1 conclusosi sul min del 15/01 sui t abbiamo una sequenza +-
qualora sul ciclo partito il 15 questa sequenza nn venga rispettata allora avremo la partenza del t+3 sul min del 15/01
Se teniamo ancora in campo l ipotesi della partenza del t+3 il 16/12 tenuto conto della partenza del t+2 inverso l’8 dic a breve il t+3 di indice dovrebbe scontrarsi con la partenza del secondo t+2 di inverso
Se invece la sequenza +- nn Berra rispettata nei t allora considerremo partito il t+3 sul min secondario del 15/01 e in questo caso come da tua analisi il t+2 di inverso nn sarebbe prossimo alla chiusura
Se il mercato sposa quest ultima ipotesi il t+1 partito il 16/12 e conclusosi il 15/01 lo si considera
appartenente al t+3 partito il 16 ottobre?
Ha alcun rilievo l osservazione su come collocare il ciclo t+1 appena conclusosi , lo si considera un ciclo di raccordo o altro?
grazie mille mike per la tua disponobilita

Ciao Carmen, che il movimento partito dal 16/12 possa appartenere al t+3 partito sul minimo del 16/10 è più che possibile, però sul t+3 come ho scritto nel primo commento non voglio sbilanciarmi perchè è troppo presto per avere un t+3 partito sul minimo del 15/01.
A livello ganniano abbiamo già l’uscita rialzista dal weekly, ma il monthly al ribasso e più tutti gli eventi macroecomici presenti verso fine mese mi consigliano prudenza.
Non rilevo comunque la sequenza +, – su i tracy nel primo t+1.

Ultimi post dal Network
Dopo tre sedute di rasserenamento, torna il grande freddo a Piazza Affari. Il Ftse Mib infatti segna
Alberto Oliveti è stato riconfermato all’unanimità presidente dell’Adepp, l’associazione
Quell'aureola a tante stelle che spunta dietro il sorriso da damigella di Conte Tsipras è tutto
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Statistiche del Blog



Mercati tempo reale


Mercati in real time


Dati Macro del giorno


Uscita Dati Macro


  The   B L O G
      in    your
  L a n g u a g e