Analisi Eurostoxx50: 27 Giugno – 1 Luglio 2016

Scritto il alle 11:53 da [email protected]

Stoxx Giornaliero

ESTOXX50 Price Eur Index

Buona domenica, l’indice che raggruppa i 50 principali titoli europei, è arrivato vicino a darci la svolta ciclica più importante del 2016, che sarebbe lo svoltare al ribasso del ciclo annuale di indice, evento atteso e nel caso in cui si verificasse, caratterizzerà il resto dell’anno e potenzialmente la prima parte del 2017.

Basterà rompere il minimo del 11 febbraio a quota 2672, nonché minimo attuale di quest’anno, per dichiarare l’inversione incondizionato sul ciclo t+5 di indice.

La spinta ribassista a cui siamo soggetti nell’ultimo periodo, è sempre dovuta all’espansione del nuovo t+4 inverso, il quale teoricamente dovrebbe essere il primo candidato a rompere il minimo di febbraio, se non fosse per un transitorio ciclico, sul quale nutro qualche dubbio al momento e che adesso vi porterò alla vostra attenzione: il movimento lato inverso, che va dal top del 8 al top del 23 giugno, è sicuramente un ciclo ribassista, ora ci sarebbe da capire se tale struttura debba essere considerata un ciclo t+1 ribassista (il quale avrebbe valenza di swing incondizionato sul t+2 inverso) oppure se sia solamente parte di un t+1 a 3 tempi che ha avuto la sua origine sul massimo del 31 maggio a quota 3097.

Su questo elemento è necessariamente il caso di cercare di fare diverse tipi di analisi e ragionamenti, perché potrebbe essere rilevante per smarcare definitamente la situazione sui cicli t+3, sia di indice che d’inverso, sui quali non mi sento di affermare al 100% un’unica centratura.

Ribadisco che quando ci si trova davanti a questo tipo di situazione, mi sto riferendo alla centratura dei t+3, dove non si ha un pieno controllo della loro ciclicità, è cosa buona e giusta, salire o scendere di gradiente ciclico, sui quali si ha un maggiore controllo, in questo caso quindi passere al marcamento stretto dei vari t+2 e t+4, senza mai perdere di vista l’ipotesi/scenario di lungo periodo, che se giusto, è poi quello che da direzionalità e ci aiuta a riportare ordine dove noi abbiamo dei dubbi.

Auguro a tutti una buona settimana di trading.

Setup e livelli angolari

Setup Mensile
Ultimo: Marzo
Range: 2916 – 3128
Uscita: outside rialzista
Prossimo: Luglio

Setup Settimanale
Ultimo:  30 Maggio/ 3 Giugno – 6/10 giugno
Range: 2908-3098
Uscita: ribassista
Prossimo: 04/08 Luglio

 

Angoli Mensili Giugno:2670, 2820,2850, 2930, 3160, 3185, 3260

Angoli Mensili Luglio:2440, 2720, 2840/2870, 3010

Angoli Settimanali: 2540, 2680, 2750, 2850, 2910

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Analisi Eurostoxx50: 27 Giugno – 1 Luglio 2016, 10.0 out of 10 based on 1 rating
15 commenti Commenta
mike17
Scritto il 26 giugno 2016 at 12:02

Eventi macroeconomici – Festività mercati;
-26/06 Elezioni nazionali Spagna
-4/07 Wally chiusa per Indipendence day
-8/07 dati USA
-14/07 BoE
-21/07 Convention repubblicana per scegliere ufficialmente il candidato alle presidenziali
-21/07 BCE
-27/07 FED
-28/07 BoJ

roBot
Scritto il 26 giugno 2016 at 12:44

provo a domandare sperando di non scandalizzar troppo… :)

ma se il referendum fosse andato diversamente e ora l’indice estoxx si trovasse, ad esempio, a 3200 (cosa non impossibile visto come avevano reagito i futures subito dopo la chiusura delle votazioni quando pareva avessero vinto i remain), l’analisi ciclica (e non solo) sarebbe differente immagino… quindi mi domando… ma in presenza di avvenimenti esterni che impattano così pesantemente, nel breve periodo, le varie ipotesi posso ancora considerarsi attendibili?

non mi linciate eh… semplice domanda, senza polemica alcuna… buona domenica :)

nozomi
Scritto il 26 giugno 2016 at 14:53

mike17@finanzaonline,

Ciao Mike, ti allego quanto ho scritto ieri; si evince che ho i tuoi stessi dubbi.
Una osservazione credo sia interessante farla. L’ipotesi di T+1 a tre tempi su inverso che formuli non ti sembra sia corroborata dalla rottura del max (minimo indice) dello stesso T+1?
Se infatti ci fosse stato swing incondizionato su T+2, questo evento non sarebbe dovuto di preferenza avvenire.
Nell’ipotesi “antagonista” ci sarebbe probabilmente spazio invece per l’avvio del T+3 di indice (atteso debole).
Se guardiamo agli indici americani, opterei per la prima ipotesi.
Nell’ipotesi 2 avremmo poi un grosso conflitto su nostrano e Ibex, che il segnale di avvio nuovo annuale inverso lo avrebbero dato venerdì.
Personalmente, non escludo un rimbalzo nella giornata di lunedì (soprattutto sul nostro dopo un -12 e rotti), ma temo molto che sarà veramente un dead cat.
Grazie per un tuo commento.

Il segnale su questi due indici appare drammatico:
– annuale che gira al ribasso dopo appena 95 barre (poco più di un T+3)
– con la rottura di ieri del minimo del 11.2 partenza confermata dell’annuale inverso, che ha 20 barre all’attivo e che difficilmente si placherà, anche percè potremmo essere alla barra n°1 del II T+1
Vista così si preannuncia una fase di discesa vertcale.
A peggiorare il quadro la situazione degli indici amaericani.

nozomi
Scritto il 26 giugno 2016 at 15:02

roBot,

Ciao Robot, nessuno scandalo, nel caso da te citato saremmo a brindare l’avvio di un nuovo T+3 di indice. Leggendo il blog, avrai notato che è almeno un paio di mesi che la centratura dei T+3 non è chiara e questo ci pone un pò in difficoltà. In questi casi, come ha scritto Mike e come tempo fa mi consigliò Ale, sali/scendi di un ciclo.
Detto questo, in frangenti incerti, ascolta anche i setup del Gianca e guarda l’AT. L’incrocio di più informazioni può esssere di grande aiuto.
Per es. te lo giocheresti il doppio minimo del FtseMib? L’AT lo contempla, la ciclica dopo la rottura di venerdì al massimo ti concede un rimbalzo da mordi e fuggi.

mike17
Scritto il 26 giugno 2016 at 15:14

roBot:
provo a do­man­da­re spe­ran­do di non scan­da­liz­zar trop­po…

ma se il re­fe­ren­dum fosse an­da­to di­ver­sa­men­te e ora l’in­di­ce esto­xx si tro­vas­se, ad esem­pio, a 3200 (cosa non im­pos­si­bi­le visto come ave­va­no rea­gi­to i fu­tu­res su­bi­to dopo la chiu­su­ra delle vo­ta­zio­ni quan­do pa­re­va aves­se­ro vinto i re­main), l’a­na­li­si ci­cli­ca (e non solo) sa­reb­be dif­fe­ren­te im­ma­gi­no… quin­di mi do­man­do… ma in pre­sen­za di av­ve­ni­men­ti ester­ni che im­pat­ta­no così pe­san­te­men­te, nel breve pe­rio­do, le varie ipo­te­si posso an­co­ra con­si­de­rar­si at­ten­di­bi­li?

non mi lin­cia­te eh… sem­pli­ce do­man­da, senza po­le­mi­ca al­cu­na… buona do­me­ni­ca

Ciao Robot, domanda legittima.
Per prima cosa ti ricordo che c’è differenza tra indici, future e cfd, e alle 23 di giovedì in Europa poteva guardare solamente in cfd, in quel momento quelli sul nostro indice valevano circa 18300, che sarebbero i 3100 di Stoxx..non possiamo sapere se una volta confermata la vittoria del remain, gli indici avrebbero aperto in ribasso perchè la notizia era già scontata..non lo sapremo mai, ma il dubbio ci dev’essere.
In ogni caso, il mio approccio è che gli eventi esterni, non vadano ad influire sul trend di lungo, possono avere dei riflessi sul brevissimo periodo.
Per farti un esempio, pensa al crollo delle torri gemelle nel settembre del 2001, i mercati erano già in un trend ribassista dal top del 2000..l’evento esterno, ha solamente fatto accelerare il movimento, guarda il grafico:
Stoxx Settimanale:

Viceversa, nel caso di eventi che avrebbero valenza di andare contro trend, si avrebbero dei rimbalzi/ribassi nel breve periodo che verrebbero assorbiti dal trend di fondo.
Il discorso in ogni caso sarebbe lungo, perchè si va a finire su discorsi che hanno di base aspetti personali, tipo cosa in cui uno crede..se credi che ci siano “leggi” universali che “regolano” appunto l’universo, leggi di tipo matematiche, sono loro che influiscono sia su cose materiali, il rapporto di distanza che c’è dai piedi alla testa, rispetto al nostro ombelico per esempio…sia cose immateriali, come la psiche di noi esseri umani, influendo così sulle nostre scelte fra cui quelle che facciamo su i mercati, che poi vanno a determinare il trend..
Quindi come puoi vedere, con questo ragionamento, eventi esterni ed trend di lungo sono correlati, perchè inconsapevolemente o no, sono sempre scelti da noi esseri umani..
Ma son discorsi lunghi e complicati..
Pensa alla Bce del 3/12/2015, Draghi annuncia nuove misure..e i mercati crollano(partenza t+4 inverso) eppure potevano salire..
Quindi trend di

gianca60
Scritto il 26 giugno 2016 at 15:36

a livello mensile ocio al mancato recupero in chiusura di giugno/apertura luglio dell incrocio angolare 2840/2870

roBot
Scritto il 26 giugno 2016 at 17:22

grazie a nozomi e mike17 per le risposte… :)

prima di tediarvi con altre domande/questioni aspetterò almeno qualche giorno (fine mese, come ci ricorda gianca60) per provare a capire un poco meglio la situazione.
grazie di nuovo, alla prossima.

nozomi
Scritto il 26 giugno 2016 at 17:27

gian­ca60,

Ciao Gianca, la rilevanza dell’incrocio che indichi d cosa dipende?
Grazie

gianca60
Scritto il 26 giugno 2016 at 17:37

no­zo­mi@fi­nan­zaon­li­ne:
gian­ca60,

Ciao Gian­ca, la ri­le­van­za del­l’in­cro­cio che in­di­chi d cosa di­pen­de?
Gra­zie

dallo spazio ribassista che avrebbe a livello mensile fino all’ altro angolo supportivo primario che nel mese di luglio passera’ a 2440.

nozomi
Scritto il 26 giugno 2016 at 18:46

Azz…grazie

mike17
Scritto il 26 giugno 2016 at 23:10

no­zo­mi@fi­nan­zaon­li­ne:
mi­[email protected]­nan­zaon­li­ne,

Ciao Mike, ti al­le­go quan­to ho scrit­to ieri; si evin­ce che ho i tuoi stes­si dubbi.
Una os­ser­va­zio­ne credo sia in­te­res­san­te farla. L’i­po­te­si di T+1 a tre tempi su in­ver­so che for­mu­li non ti sem­bra sia cor­ro­bo­ra­ta dalla rot­tu­ra del max (mi­ni­mo in­di­ce) dello stes­so T+1?
Se in­fat­ti ci fosse stato swing in­con­di­zio­na­to su T+2, que­sto even­to non sa­reb­be do­vu­to di pre­fe­ren­za av­ve­ni­re.
Nel­l’i­po­te­si “an­ta­go­ni­sta” ci sa­reb­be pro­ba­bil­men­te spa­zio in­ve­ce per l’av­vio del T+3 di in­di­ce (at­te­so de­bo­le).
Se guar­dia­mo agli in­di­ci ame­ri­ca­ni, op­te­rei per la prima ipo­te­si.
Nel­l’i­po­te­si 2 avrem­mo poi un gros­so con­flit­to su no­stra­no e Ibex, che il se­gna­le di avvio nuovo an­nua­le in­ver­so lo avreb­be­ro dato ve­ner­dì.
Per­so­nal­men­te, non esclu­do un rim­bal­zo nella gior­na­ta di lu­ne­dì (so­prat­tut­to sul no­stro dopo un -12 e rotti), ma temo molto che sarà ve­ra­men­te un dead cat.
Gra­zie per un tuo com­men­to.

Il se­gna­le su que­sti due in­di­ci ap­pa­re dram­ma­ti­co:
– an­nua­le che gira al ri­bas­so dopo ap­pe­na 95 barre (poco più di un T+3)
– con la rot­tu­ra di ieri del mi­ni­mo del 11.2 par­ten­za con­fer­ma­ta del­l’an­nua­le in­ver­so, che ha 20 barre al­l’at­ti­vo e che dif­fi­cil­men­te si pla­che­rà, anche percè po­trem­mo es­se­re alla barra n°1 del II T+1
Vista così si pre­an­nun­cia una fase di di­sce­sa vert­ca­le.
A peg­gio­ra­re il qua­dro la si­tua­zio­ne degli in­di­ci amae­ri­ca­ni.

Ciao Nozomi, le considerazioni fatte sul nostro indice sono giuste, lo so che lo scenario che si prospetta è fortemente ribassista e quindi magari può sembrare troppo catastofico..però d’altronde una delle regole principali di chi fa trading è di mettere da parte l’aspetto emotivo e ragionare razionalmente solo con il proprio metodo di analisi.
Poi indipendentemente dalle posizioni che abbiamo in essere, penso che nessuno si auguri di vedere l’anno prossimo il Fib sotto quota 10k..questo non toglie che finchè non darà segnali d’inversione, la nostra operatività sarà prevalentemente ribassista a favore del trend quindi, ed operazioni in controtendenza saranno fatte solamente per la partenza di determinati cicli, su situazioni di eccesso da parte sia della componente prezzo che della componente temporale.
Poi prima darà segnali forti d’inversione, meglio sarà perchè vorrà dire che il nostro paese non sarà così spacciato..
Non ho ben capito questa parte, sarà che sono un pò sonnolento :D:D

L’ipotesi di T+1 a tre tempi su inverso che formuli non ti sembra sia corroborata dalla rottura del max (minimo indice) dello stesso T+1?
Se infatti ci fosse stato swing incondizionato su T+2, questo evento non sarebbe dovuto di preferenza avvenire.

nozomi
Scritto il 27 giugno 2016 at 07:46

mike17@finanzaonline,

Ciao Mike, intendo che se abbiamo un T+1 inverso a 3 tempi, venerdì è probabilmente partito il II T+1, che rompe il max precedente. Questo toglie chance alla lettura dello swing incond su T+2.

nozomi
Scritto il 27 giugno 2016 at 10:05

Buongiorno a tutti. Ciao Gianca. Come valuti il fatto che Comit non abbia ancora rotto i minimi di febbraio, rispetto a indice e Fib? In base alla tua esperienza se ne può trarre qualche indicazione? Grazie

jsamu
Scritto il 27 giugno 2016 at 14:11

Visto che Mike sta diventando nottambulo vorrei segnalare cosa accade sullo Stoxx nelle fasi di luna nuova… :-) Visto poi tutti i “ciclisti” sono un po’ esoterici… ;-)

La prossima è prevista per il 4 luglio…
Scherzi a parte, segnalo la strana coincidenza ma soprattutto che sono cicli da 28 giorni…
Mike non ti addormentare! ;-)

Ultimi post dal Network
FTSE Mib: l'indice apre al ribasso rompendo in gap down il supporto statico dei 22.200 punti e la t
Ieri Mario Draghi nella conferenza stampa di fine anno, ha detto che la BCE non ha discusso del
A tutt’oggi non è ancora sufficientemente definito cosa indichi l’espressione “investire in e
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La sfida low cost nei cieli si sposta sempre di più sulle rotte intercontinentali e Norwegian A
Statistiche del Blog



Mercati tempo reale


Mercati in real time


Dati Macro del giorno


Uscita Dati Macro


  The   B L O G
      in    your
  L a n g u a g e