Cicli e Gann in sinergia: FTSE Mib Future 23 Novembre 2010

Scritto il alle 01:25 da aleale

Analisi Ciclica (Ale)

Con il minimo odierno a 20245, soddisfatta la rottura ribassista del setup weekly 1-5 Novembre che chiamava nuovo minimo rispetto al 20265, nella successiva settimana di setup weekly 22-26 Novembre. Premettendo che, gannianamente, in settimana avrebbe spazio e tempo per approfondire ancora un poco (fino a 19960 entro venerdi 26), sarà l’uscita dal range del setup weekly 22-26 Novembre, attiva da lunedi 29 Novembre dopo le 10:00, a svelare poi la configurazione del setup weekly attuale in funzione di quello successivo del 6/10 Dicembre. Il setup weekly 22-26 Novembre è il 1° possibile punto di arrivo del 2° Trimestrale di tutto il movimento partito a Maggio 2010, nel qual caso, il 1° indizio che stia ripartendo, sarà l’uscita rialzista dal setup weekly attuale (che al momento risulta essere sopra 20900, max odierno), attiva da lunedì 29 Novembre. Prossimi setup weekly, oltre al già citato 6/10 Dicembre, saranno poi il 20/23 Dicembre, 3/7 Gennaio, 10/14 Gennaio, con Gennaio importante setup mensile come già descritto nell’articolo del weekend:.

Velocità cicli mediani - Cicli e Gann Grafico Sequenze cicli Trimestrali - Cicli e Gann
Grafico Sequenze cicli 4gg partenza 2 Novembre - Cicli e Gann Grafico cicli 16gg - Cicli e Gann

Quello attualmente in corso, è il 4° e conclusivo Tracy-2 del Tracy partito il 12 Novembre, la cui conclusione, a questo punto, sarebbe attesa entro mercoledi 24 Novembre e comunque non oltre venerdi 26 Novembre. Il fatto che abbia registrato un nuovo minimo rispetto alla sua partenza (20245 inf a 20265) e che lo abbia fatto in settimana di setup weekly, rende molto piu’ probabile che la partenza del Tracy+1 sia quella avvenuta il 2 Novembre. Quindi, il minimo che ha fatto/che farà nel corso di questa settimana, acquista, anche ciclicamente, importanza basilare per la prosecuzione dei corsi, perchè sarà quello strutturale che dovrà sostenere la ripartenza e che, se fosse rotto al ribasso, chiamerebbe altra negatività almeno fino al prossimo setup weekly del 6/10 Dicembre.

Velocità cicli minori - Cicli e Gann grafico cicli 4gg - Cicli e Gann
grafico cicli 8gg . Cicli e Gann grafico cicli 12gg - Cicli e Gann

Analisi di Gann (Gianca)

Il setup daily del 22 Novembre disegna una barra outside sul giornaliero oltre ad un minimo inferiore a livello settimanale, soddisfacendo così il requisito di un potenziale setup weekly 22/26 di minimo, che andrà poi confermato in uscita dalla settimana successiva. Essendo solo lunedì, chiaramente è ancora presto e i prossimi giorni potrebbero portare ad ulteriori minimi, a condizione che il prezzo non ecceda sotto l’ angolo 0 passante a 19960. Un recupero nella parte finale dell’ ottava con chiusura alta del range settimanale darebbe maggiore probabilita’ per una rottura rialzista.

prossimo setup weekly 06/10 dicembre
prossimo setup daily 30 novembre

Angolo 0 mensile 19960
Angoli settimanali a 20480, 20940, 22060
Angoli giornalieri a 20080, 20250, 20410, 20530

Gann giornalieroGann square giornaliero

Gann settimanale
Gann square settimanale

Migliori Siti

Dettagli cicliegann.finanza.com/

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
190 commenti Commenta
gianca60
Scritto il 23 novembre 2010 at 15:54

gianca60: Angolo 0 mensile 19960Angoli settimanali a 20480, 20940, 22060Angoli giornalieri a 20080, 20250, 20410, 20530  

lenny
Scritto il 23 novembre 2010 at 15:57

gianca60:
  

Gianca Santo subito

gianca60
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:00

ocio dato delle 16,00

sleep2000
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:02

ho letto 19959, con questi valori come cambia il tutto?

moonlight
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:06

moonlight@finanza: Rotto  

Solo toccato, ma tiene mi sembra, il cip long glie l’ho messo, ma sul giornaliero non son convinto che questo sia il min., si vedrà il tempo dirà

gianca60
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:07

sleep2000@finanza: ho letto 19959, con questi valori come cambia il tutto?  

un minimo di filtro ci vuole,inoltre è un angolo mensile quindi per perderlo deve chiuderci almeno a livello settimanale

sleep2000
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:08

stavo leggendo la’articolo i8ndiano, ma cos’è il Nifty

moonlight
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:12

sleep2000@finanza: ho letto 19959, con questi valori come cambia il tutto?  

Dal mio punto di vista certezze non ne ha nessuno, le cose vanno anche un po’ lette e interpretate al momento

aleale
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:12

astrader
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:23

aleale:   

ok ale..

astrader
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:26

sleep2000@finanza: stavo leggendo la’articolo i8ndiano, ma cos’è il Nifty  

il contrario di snifty :lol:

acra
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:27

zander81@finanza: se parliamo di chiusure allora fondamentale sarà la settimanale, e dopo deve essere confermata.l’angolo settimanale lo avete sul commento del gianca….se parliamo di chiusure…. per non parlare della mensile  

Mi dispiace, ma la mia disciplina delle 3 chiusure consecutive viene prima dei cicli e ……..del Dr. Zanetti

elico64
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:37

acra@finanzaonline,

…il Generale… :D

sleep2000
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:38

acra@finanzaonline: Mi dispiace, ma la mia disciplina delle 3 chiusure consecutive viene prima dei cicli e ……..del Dr. Zanetti  

mm sarebbero ??

astrader@finanza: il contrario di snifty   

:mrgreen::mrgreen::mrgreen:

moonlight
Scritto il 23 novembre 2010 at 16:56

E se toccassimo new min entro mezzogiorno di domani??? Qualcuno si sbilancia??

gianca60
Scritto il 23 novembre 2010 at 17:04

moonlight@finanza: E se toccassimo new min entro mezzogiorno di domani??? Qualcuno si sbilancia??  

secondo me se non sono questi al massimo entro la prima ora di domattina e molto marginali,se non vogliono mollare definitivamente

elico64
Scritto il 23 novembre 2010 at 17:06

moonlight@finanza: E se toccassimo new min entro mezzogiorno di domani??? Qualcuno si sbilancia??  

Tra la chiusura odierna e domani mattina prime battute….

moonlight
Scritto il 23 novembre 2010 at 17:16

Buona serata a tutti, vado, grazie elico e gianca

gianca60
Scritto il 23 novembre 2010 at 17:23

L’euro continua a cedere posizioni sul dollaro mentre imperversa la crisi in Irlanda: la divisa unica e’ arrivata a 1,3399 dollari, sotto la soglia psicologica di 1,34 e in calo di oltre due centesimi dalla chiusura di ieri a 1,3627.

Intanto il mercato e’ in forte tensione. Il rendimento dei titoli di stato spagnoli a breve termine, rispecchiando l’impatto che la crisi del debito irlandese sta avendo sugli altri paesi dell’area periferica dell’euro piu’ a rischio, e’ schizzato al rialzo nell’ultima asta di bond governativi.

Venduti 3.26 miliardi di euro di titoli ($4.48 miliardi) a tre e sei mesi, sulla parte bassa del range di 3-4 miliardi previsto. Il rapporto bid-to-cover e’ sceso per il tre mesi e salito per il sei mesi. Nell’ultima asta lo yield del 3 mesi e’ salito all’1.743% dallo 0.951% del 26 ottobre, mentre sul sei mesi e’ stato pari al 2.111% rispetto all’1.285%.

“Un rendimento del 2.11% non e’ cosi’ malvagio, ma rispetto all’asta precedente mostra chiaramente che la tensione si sta intensificando anche in Spagna”, ha osservato su Fox Business lo strategist di Commerzbank David Schnautz.

Il premio di rischio sul debito spagnola, ovvero lo spread tra il benchmark decennale tedesco e quello iberico – si e’ ridotto a 219 dai massimi record di 232 punti base toccati due settimane fa.

I mercati hanno tirato un sospiro di sollievo da quando l’Irlanda ha deciso di accettare gli aiuti di FMI e Ue, mettendo a punto una serie di misure di austerita’ che permetteranno di recuperare 15 miliardi in quattro anni. Ora il focus della crisi sembra essersi spostato sugli altri PIIGS piu’ indebitatia, Madrid e Lisbona, ovvero le nazioni principali indicate a capitolare dopo Grecia e Irlanda. Tra qualche mese potrebbe anche toccare all’Italia.

Meglio ignorare per il momento il conflitto tra le due Coree e concentrarsi sui mercati irlandesi, dove i rendimenti sono in rialzo e le azioni in calo pesante. E’ ovvio che lo stallo politico irlandese rappresenti il rischio piu’ grosso perche’ non e’ affatto certo che il piano di budget fiscale passi alle camere. Sembra di tornare indietro ai primi giorni del TARP. Alla fine e’ andata a finire che il mercato americano ha costretto i politici a “collaborare”.

I rendimenti sul decennale spagnolo sono ai massimi di sempre. La stessa sorte tocchera’ anche ai prezzi dei Treasuries Usa, prima o poi. Se il decenalle dovesse avere lo stesso andamento in un simile arco di tempo, i 56.3 miliardi di capitale complessivo della Fed si esauriranno presto e Bernanke presidiera’ una banca centrale insolvente.

Dopo l’Irlanda sara lla volta del Portogallo e dopo il Portogallo della Spagna e a quel punto per l’euro sara’ il game over. Ci sono solo due viee percorribili: o si spezzano o fondono le finanze statali e chiedono alla BCE di monetizzare gran parte del debito.

Ma se l’Irlanda non e’ puo’ essere salvata, perche’ c’e chi sostiene che il Portogallo non sia nient’altro che una distrazione? Intanto i rendimenti spagnoli abbiamo visto che sono saliti su nuovi record. La prossima testa potrebbe cadere prima del previsto.

aleale
Scritto il 23 novembre 2010 at 17:26

astrader
Scritto il 23 novembre 2010 at 17:27

TTTTTTTTTTTTT””” aaaaccci suaaaa

zander81
Scritto il 23 novembre 2010 at 17:27

acra@finanzaonline:
Mi dispiace, ma la mia disciplina delle 3 chiusure consecutive viene prima dei cicli e ……..del Dr. Zanetti  

non parlo di zanetti, parlo di gann.
comunque ciò da te riportato non preannuncia sicuramente nulla di buono…vedremo cosa farà per venerdì.
buona serata a tutti

astrader
Scritto il 23 novembre 2010 at 17:28

astrader@finanza: TTTTTTTTTTTTT””” aaaaccci suaaaa  

ce tocca pure a noi? se arrivano all’italia… casca tutto

fortunato64
Scritto il 23 novembre 2010 at 17:32

Ciao a tutti
ho cominciato a seminare qualche cippo long :D

gianca60
Scritto il 23 novembre 2010 at 17:33

astrader@finanza: ce tocca pure a noi? se arrivano all’italia… casca tutto  

hai qualche dubbio,di noi non ne parlano perche’ sicuramente con il debito complessivo che abbiamo l europa non potrebbe far niente

1 4 5 6 7 8

Ultimi post dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
L’interesse nei confronti della Cina è molto alto. È stato il primo a ripartire dalla crisi
Ftse Mib: l'indice italiano conferma il break di 22.000 punti e raggiunge una resistenza importante
Aggiornamento dei posizionamenti monetari. Sulle Mibo numerosi nuovi ingressi di put a strike 215
Basandoci sul singolo Price Earning, i mercati azionari oggi sembrano palesemente cari. Ma non dim
Statistiche del Blog



Mercati tempo reale


Mercati in real time


Dati Macro del giorno


Uscita Dati Macro


  The   B L O G
      in    your
  L a n g u a g e