Cicli e Gann in sinergia: FTSE Mib Future 25 Novembre 2011

Scritto il alle 22:30 da ettore61

Analisi Tecnica
Continuamo a seguire la nostra situazione di Analisi tecnica andando subito ad osservare come il derivato sia molto vicino al target del trading range. Un livello sentito dal derivato in quanto lo RSI ha finito la sua corsa ribassista appiattendosi di poco sopra all’area di ipervenduto.
Inoltre la differenza relativa degli ultimi due minimi e’ inferiore rispetto ai precedente. Il derivato sta rallentando la sua discesa.

Perso anche il canale ribassista dopo un tentativo di riagguantarlo. La chiusura sopra il supporto a 13900/910 ci dice che il livello ha per il momento ha tenuto con la candela odierna che non ci dice nulla di particolare. Importante sara’ comunque recuperare non solo la dinamica (domani passa a 14250) nel breve ma soprattutto i livelli 14780 prima e 15050 poi.
Prossimi supporti 13910; 13670, 13330.

R-squared che e’ prossimo alla soglia superiore segnalando che il minimo e’ molto vicino … se non gia’ fatto.

Infine l’Ichimoku ci conferma la rottura ribassista della Kumo e il suo cambiamento di stato confermato (cerchietto) che ora ridiventa area resistiva e la ripresa della componente ribassista.

Setup Annuale:
ultimo 2010 (range 17910/24075) [uscita ribassista]
prossimo 2012
Setup Mensile:
ultimo Settembre/Ottobre (range 13020/16985) [in attesa]
prossimo Marzo 2012
Setup Settimanale:
ultimo 23/28 ottobre (range 15810/16985) [uscita ribassista]
prossimi 21/25 novembre, 28 Nov/02 Dic, 12/16 Dicembre
Setup Giornaliero:
ultimo 24 novembre (range 13730/14255) [in attesa ]
prossimi 30 novembre, 5 dicembre, 9/12 dicembre

Angoli mensili: 14400, 15100, 16200/16500, 18100, 18800
Angoli settimanali: 13500/13750, 14180, 14600, 15300,
Angoli giornalieri 13450, 13750, 13910, 14150, 14330, 14530

Grafici: square giornaliero, square settimanale, setup settimanale, setup mensile

Migliori Siti

Dettagli cicliegann.finanza.com/

166 commenti Commenta
gianca60
Scritto il 25 Novembre 2011 at 12:34

MILANO (MF-DJ)–La rinascita del marco diventa un mezzo giallo internazionale e sbarca in Italia: delle voci sulle intenzioni di Berlino di tornare alla sua moneta sarebbero a conoscenza sia Silvio Berlusconi che il neo premier Mario Monti. Secondo alcune fonti bancarie, spiega MF, l’exit strategy tedesca dalla crisi prevederebbe il conio di una nuova moneta, non si sa se l’euro forte o un nuovo marco, insieme alla Finlandia e all’Olanda. Pare che la Bundesbank e il ministero delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, avrebbero gia’ individuato in due aziende elvetiche la sede del conio della futura valuta. La prima sarebbe, come rivelato ieri, la multinazionale Sicpa, societa’ leader negli inchiostri per

jinxed
Scritto il 25 Novembre 2011 at 12:34

C’ero già andato lì a studiare tempo fa, ma mi ricordo che era un falso segnale… Mo’ vado a rileggere.

acra
Scritto il 25 Novembre 2011 at 12:41

Tacci loro……………quì ci vogliono veder falliti.
Io lo farei uno sforzo alla Monti, ma solo per pagare il debito ed uscire da sta c….o d’Europa, altrimenti NEIN Monti,…. NIEN, NIEN te e la cu…a tedesca

leonida73
Scritto il 25 Novembre 2011 at 12:44

gianca60,

Stanno fuori di testa puo essere una soluzione loro fuori cosi appena se ne vanno la bce puo’ dare inizio alle danze stampare,stampare :mrgreen: :mrgreen:

paffi
Scritto il 25 Novembre 2011 at 12:49

Ieri una raffica impressionante di articoli che fanno dal biglietto in prima classe staccato dalla Germania sul Titanic sino alla roulette russa della Merkel, hanno innondato i mercati, ma uno in particolare ha attirato la mia attenzione, un articolo che richiama la storia, la storia figlia del tempo, la storia nostra bussola che non ci ha tradito mai in questi lunghi cinque anni di navigazione, permettendoci di comprendere quello che stava accadendo mentre gli altri vedevano una tempesta in un bicchiere d’acqua.

Ebbene, il GUARDIAN in un suo articolo paragona nel contesto della crisi del debito attuale la Germania, si la Germania all’America della Grande Depressione.

La storia della Germania mostra che il dettare il declino economico delle altre nazioni, significa immagazzinare guai seri per il futuro!

” Un paese affronta una voragine economica e politica: il governo è sull’orlo della bancarotta e persegue politiche di austerità feroci; dipendenti pubblici licenziati e tasse che vengono aumentate drasticamente, crolli dell’economia e tassi di disoccupazione che esplodono, la gente comune che lotta l’una contro l’altra sulla strada mentre le banche collassano e i capitali fuggono dal paese. La Grecia del 2011… no la Germania del 1931!

Nessuno Papademus ma Heirich Bruning, tagli alla spesa pubblica per decreto, ignorando il Parlamento mentre il PIL scende senza limiti… due anni dopo Hitler sarà al potere, oto anni dopo la seconda guerra mondiale avrà inizio. ”

La situazione odierna forse è diversa aggiungo io ma le analogie economiche sono impressionanti in omaggio a coloro che dimenticano il proprio passato e amano riviverlo, quando la storia non si ripete quasi mai ma ama fare la rima!

Anche nel 1931 la parola chiave era il debito estero, gli Stati Uniti erano il più grande creditore della Germania, come la Spagna, l’Irlanda e la Grecia anche allora la Germania veniva da una bolla del credito!

Andate a leggervi tutto l’articolo la storia insegna.

Nel 1931, le banche tedesche stavano crollando, causando un immenso credit crunch, una stretta del credito, le banche furono chiuse e il governo tedesco dichiarò il fallimento. Le analogie con la situazione attuale sono spaventose, Grecia, Irlanda e Portogallo al momento, hanno perseguito politiche feroci di austerità sotto la pressione dei paesi creditori e dei mercati finanziari e quelli che potrebbero aiutare (…maggiori responsabili di questa crisi subprime europea) non fanno abbastanza anzi nonna Merkel urla rigore e austerity!

Anche nel 1931 gli Stati Uniti si rifiutarono di aiutare la Germania, come abbiamo visto più volte in questi anni di consapevolezza, la terrificante iperinflazione di Wiemar fu originata da pressioni politiche sulla Germania che aveva perso la guerra, nel famigerato trattato di Versailles e poi arrivò il nazismo.

Sono anni che sussurro il rischio del protezionismo e dei nazionalismi, attenzione perchè la storia è implacabile!

Nelle mie conferenze ricordo sempre che solo attraverso rivoluzioni, guerre o depressioni economiche si esce da queste situazioni a meno che la politica e non solo, raggiunga un livello tale di virtuosismo responsabile da cancellare le ombre del passato.

L’articolo conclude ricordando che sia il popolo tedesco che la politica dovrebbero imparare dalla storia. Solidarietà con in paesi in crisi è interesse di lungo periodo per la Germania, soprattutto se ha contribuito con le sue banche a creare il dissesto europeo. Il governo tedesco dovrebbe smettere di abusare del suo potere politico nel dettare il declino delle altre nazioni. L’alternativa è la stagnazione economica, una depressione che aumenta le tensioni fra le nazioni europee.

Guardate come conclude l’articolo…un brivido lungo la schiena per un frase che è la pietra angolare del nostro viaggio sin dal lontano 2007… The verdict still holds: those who are not willing to learn from history are bound to repeat it.
… coloro che non sono disposti ad imparare dalla storia sono destinati a subirla!

Un piccolo sforzo nonna Merkel non lasciarti trascinare dalla tue ambizioni politiche, storia spesso fa la rima e a proposito di guerre mondiali… si può anche perdere la terza, anche se si tratta solo di una guerra economico finanziaria! A scanso di equivoci io non ho nulla contro la Germania, il popolo tedesco anzi ho un numero impressionante di amici in Germania, ma qua e la sento provenire dalla storia alcuni respiri che mi ricordano il DNA passato…

jinxed
Scritto il 25 Novembre 2011 at 12:49

leonida73@finanza:
gianca60,

Stanno fuori di testa puo essere una soluzione loro fuori cosi appena se ne vanno la bce puo’ dare inizio alle danze stampare,stampare

Sì però senza di loro e con la BCE in modalità stamperia l’euro si svaluta e ti ritrovi a fare il pieno di benzina a 150 euro!

paffi
Scritto il 25 Novembre 2011 at 12:50

paffi@finanza,

l’articolo completo lo trocate sulla Home oage di Finanza.com

paffi
Scritto il 25 Novembre 2011 at 12:51

paffi@finanza,

ho fatto un po di casino con la tastiera 😀

steffo
Scritto il 25 Novembre 2011 at 12:53

buongiorno a tutti,
si fa per dire, :mrgreen:
hanno toccato anche 13600,
così ettore è contento 😆
con oggi saremmo alla 5 candela rossa giornaliera,
che vogliano stabiliere un record?

astrader
Scritto il 25 Novembre 2011 at 12:56

si… che bastardi però… prima de morì… je danno finmeccanica.. ma non dategli un caxxo!!!
non pagate e basta.. pagate solo il petrolio e fine del discorso, argentina docet. punto, fine. non diamo na cippa a nessuno e basta. cinesi fuori dai coglioni. industrie in italia, operai italiani, femmine non italiane.. solo bone, le altre via 😛
faremo la fame? si!! indubbiamente si.. per un erto periodo.. ma dopo… ne usciamo, ce li abbiamo i cojones.. ce li abbiamo.. o leonardo da vinci era tetesco? marconi? volta? amerigo vespucci? ( dal quale America.. mica lo dicono però) i francesi che azzo hanni inventato? napoleone? che i ha pure rubato la gioconda sto frocio, e i tedeschi? sono precisi? lavorano bene l’acciaio? che se lo ficchino nel kiulo almeno cantano 😛
a noi e serve solo il petrolio e il caffè, e possiamo prenderlo dal brasile, per il resto .. ce frega na mazza. Basta D&G che non serve a niente, basta fighetti della domenica, su le maniche tutti e politici nada, solo territoriali che si conoscono, e se sbagliano badilate nei denti

paffi
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:00

http://lemieconsiderazioniinutili.blogspot.com/2011/11/viva-la-crisifirmato-mario-monti-video.html
Il Prof. loro cameriere di fiducia ci salvera’ cosi!! 👿

jinxed
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:00

leonida73@finanza,

leonida73@finanza:
io spero sempre che sto mensile lungo partito il 23/09 sia una bella lingua

Cioè quindi tu ti aspetti la ripartenza di un ciclo annuale???

leonida73
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:04

astrader@finanza,

grande astra lo appoggio 👿

jinxed
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:05

steffo@finanza:
buongiorno a tutti,
si fa per dire,
hanno toccato anche 13600,
così ettore è contento
con oggi saremmo alla 5 candela rossa giornaliera,
che vogliano stabiliere un record?

Sul FTSE100 con oggi ne hanno fatte 10, solo che pur avendone fatte di più non hanno perso quanto noi.

Quanto agli altri, oggi non sono mai andati oltre al -1% mentre noi è da ore che siamo inchiodati più sotto anzi adesso è pure peggio. E’ messa male ragazzi, bisogna che l’Italia si tiri fuori da sola perchè da fuori non ci aiuta nessuno. Bisogna creare più fiducia, spezzare questo pessimismo sennò si va sempre più giù.

paffi
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:07

astrader@finanza: si… che bastardi però… prima de morì… je danno finmeccanica.. ma non dategli un caxxo!!!non pagate e basta.. pagate solo il petrolio e fine del discorso, argentina docet. punto, fine. non diamo na cippa a nessuno e basta. cinesi fuori dai coglioni. industrie in italia, operai italiani, femmine non italiane.. solo bone, le altre via faremo la fame? si!! indubbiamente si.. per un erto periodo.. ma dopo… ne usciamo, ce li abbiamo i cojones.. ce li abbiamo.. o leonardo da vinci era tetesco? marconi? volta? amerigo vespucci? ( dal quale America.. mica lo dicono però) i francesi che azzo hanni inventato? napoleone? che i ha pure rubato la gioconda sto frocio, e i tedeschi? sono precisi? lavorano bene l’acciaio? che se lo ficchino nel kiulo almeno cantano a noi e serve solo il petrolio e il caffè, e possiamo prenderlo dal brasile, per il resto .. ce frega na mazza. Basta D&G che non serve a niente, basta fighetti della domenica, su le maniche tutti e politici nada, solo territoriali che si conoscono, e se sbagliano badilate nei denti

OTTIMO!! 😀

leonida73
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:08

jinxed@finanza,

si …è una mia e solo mia considerazione e speranza 🙄 , ma ricorda nessun anticipo con i cicli si va un passo per volta … intanto vediamo la forza di questo ciclo che dovrebbe ripartire, ma occhio come dice gianca se va oltre lunedi ci dobbiamo ricentrare 😀

jinxed
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:10

astrader@finanza,

Duri e dritti! Occhio astra c’era già qualcuno che parlava così fino a 70 anni fa circa…. Però capisco il senso generale.

ultimowallace
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:13

astrader@finanza:
si… che bastardi però… prima de morì… je danno finmeccanica.. ma non dategli un caxxo!!!
non pagate e basta..pagate solo il petrolio e fine del discorso, argentina docet. punto, fine. non diamo na cippa a nessuno e basta. cinesi fuori dai coglioni. industrie in italia, operai italiani, femmine non italiane.. solo bone, le altre via
faremo la fame? si!! indubbiamente si.. per un erto periodo.. ma dopo… ne usciamo, ce li abbiamo i cojones.. ce li abbiamo.. o leonardo da vinci era tetesco? marconi? volta? amerigo vespucci? ( dal quale America.. mica lo dicono però) i francesi che azzo hanni inventato? napoleone? che i ha pure rubato la gioconda sto frocio, e i tedeschi? sono precisi? lavorano bene l’acciaio? che se lo ficchino nel kiulo almeno cantano
a noi e serve solo il petrolio e il caffè, e possiamo prenderlo dal brasile, per il resto .. ce frega na mazza. Basta D&G che non serve a niente, basta fighetti della domenica, su le maniche tutti e politici nada, solo territoriali che si conoscono, e se sbagliano badilate nei denti

azz Astra mejo de no il caffè ti agita 😀 😀 😀

jinxed
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:14

leonida73@finanza:

Se lunedì non riparte mi toccherà vendere quello che ho in carico con perdite dolorose, altro che ricentrare… Per quale ripartenza poi? Verso dove? E se l’anno prossimo andiamo a 8.000? Sono sempre stato ottimista, ma faccio fatica a esserlo in questi giorni.

jinxed
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:16

jinxed@finanza:

Scusa il testo era il mio, ho fatto casino con i codici HTML

fortunato64
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:18


Astra sono un po malaticcio, ho riposato

steffo
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:26

jinxed@finanza:
[email protected],

Duri e dritti!Occhio astra c’era già qualcuno che parlava così fino a 70 anni fa circa…. Però capisco il senso generale.

c’era fino a poco tempo fa uno sempre duro e drittto,
specialmente la sera,
mi pare si chiamasse silvio, :mrgreen:
ma non è che lo cose andassero meglio

fortunato64
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:27

astrader
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:37

jinxed@finanza: [email protected], Duri e dritti! Occhio astra c’era già qualcuno che parlava così fino a 70 anni fa circa…. Però capisco il senso generale.

eh no, non centra niente, qui si parla di non farsi ammazzare dagli zombie, non è he gli altri stiano meglio di noi, è solo un’illusione. guarda che in germania… non hanno mica l’80% di proprietari di case, son tutti in affitto, in italia no, con tanto de terremoti, e vorrà dire qualcosa, o no?
se ti sembra un discorso autarchico mi sta bene, è vero, dovrebbe essere così!! guarda il brasile se ti fa entrare con un’attività.. te spacano de tasse, adesso fanno agevolazioni a chi COLTIVA il grano per la farina 00, loro ne consumano 10.000 ton. e ne procuno solo 5000, quindi che fanno? le rimanenti 5000 le comprano fuori… no… nc nc.. non va bene, incentivi e agevolazioni a chi si mette a coltivare grano.. ❗ Ti sembra una politia sbagliata? e i tedeschi? energia poca? pannelli solari.. ce li hanno tutti!!
é così, non c’e niente da fare, se non sei autosufficente, devi andare in debito, c’è poco da fare, è così e basta.
L’autarchia è l’unica cosa che avrebbe dovuto seguire l’italia, invece tutti a seguire le cazzate e a vestirsi come gli americani.. bene .. ecco il risultato.. la pensione ce la ficchiamo nel kiulo, e il resto anche, troppo facile dare la colpa ai politici, guarda in svezia, se un politico fa 100 euro di spesa di telefonate in più gli spaccano i maroni fino alla morte, e fanno bene!!!
Non sono autosufficente per qualcosa, bene, la importo, in cambio di un’altra, ma non vuol dire che devo importare TUTTO!! pure le fragole che ho nel giardino!!! e che cacchio ma scherziamo?
Politici A CASAAA!!!! fine della politica!!
Vuoi fare politica? non prendi più di uno stipendio medio, e in pensione ci vai come TUTTI!!!
se gli italiani sono così coglioni da permettere che le pensioni privilegiate dei politici vengano tolte solo dalla prossima legislatura, la merda se la meritano! ma quale prossima legislatura.. SUBITO!!! ADESSO!! anzi ieri!!
sei senatore? bene, sempre meglio che lavapiatti a 12 ore al giorno per un calcio nel culo.
scienze politiche? fine, basta. la politica si fà a rotazione come un DOVERE!! UN SACRIFICIO!! un politico si deve svegliare alla mattina e dire..” porco cane.. meno male che il mio mandato scade fra un anno e Poi posso tornare a lavorare. ” deve essere un dovere, senza guadagno alcuno, giusto la sopravvivenza, vedrai che il politico poi non lo vuol fare più nessuno, e qui pochi che si sarificheranno a farlo, per la comunita, potranno venir chiamati “ONOREVOLI” cioè, oloro che hanno fatto per ONORE! solo per onore alla propria comunità, rimettendoci degli anni AGGRATIS per gli altri, nell’intento di migliorare la vita dei suoi connazionali.

fortunato64
Scritto il 25 Novembre 2011 at 13:47

e un pò di ICI dalla Chiesa nooo? no eh 8)

1 2 3 4 5 7

Ultimi post dal Network
Ripartiamo da qui, dal debito, l'unica certezza assoluta che abbiamo, il debito. In questi gi
Ftse Mib. Dopo il test della trend line rialzista, l’indice italiano ha preso la via dei rialzi e
Guest post: Trading Room #417. Momento di test con il nostro indice della Borsa Italiana che arriv
Opzioni e future 25 Ottobre. Chiusure di venerdì sui massimi per i mercati europei e sottotono p
Analisi Tecnica Andiamo in rottura della resistenza a 26400 e raelizziamo una shooting star di inve
Statistiche del Blog



Mercati tempo reale


Mercati in real time


Dati Macro del giorno


Uscita Dati Macro


  The   B L O G
      in    your
  L a n g u a g e