Lyxor ETF XBear FTSEMIB: aggiornamento ciclico settimanale (week 48)

Scritto il alle 16:56 da elico64

La fase di congestione che aveva caratterizzato le prime 3 ottave di Novembre è stata superata a favore di una nuova marcata fase rialzista nella quale l’ETF Lyxor XBear ne ha ben evidenziato le caratteristiche.

Nello scorso intervento del 19 Novembre avevamo sottolineato come l’area 50/51€ (13800/14000pt) potesse rappresentare l’obiettivo di prezzo minimale del nuovo ciclo Intermedio, ponendo in evidenza la finestra temporale tra il 12 ed il 19Dic quale area di caduta.

Ora, a distanza di un’ottava da quelle considerazioni, preso atto del raggiungimento anzitempo del target di prezzo e considerando l’alto livello di ipercomprato che si rileva anche sui frame daily e a 2gg, si aprirebbe un possibile nuovo scenario che si affiancherebbe all’ipotesi, tuttora consistente, della scorsa settimana.

 

T-1

Dalle 10:52 del 24Nov ci troviamo nel 3°ciclo a 4gg(T-1) del T+1 in essere dal minimo del 14Nov. Il 2°8ore, concluso o da concludere entro le 11:00 della seduta di lunedí 28Nov, dichiarerà completato anche il 1°ciclo T-2.

Su tale minimo, quindi, aggiorneremo il livello di swing (inversione) sul ciclo T+1 ipotizzando, come riportato nel chart, la formazione di un 1-2-3 High. Figura che verrebbe negata con un nuovo top nel brevissino periodo (1/2 sedute).

La sequenza ciclica sui T-3 che compongono l’attuale T-1, ci consegna un ultimo giornaliero (8h o T-3) in configurazione ribassista.

 

T+1

Il 2°T+1 che ha avuto luogo il 14Nov scorso è giunto alla sua 82°ora di vita (9°daily). Eccezion fatta per il segnale di debolezza (da confermare) emerso sulla 3°oscillazione T-1 e per le varie divergenze negative di RSI e CCI, non si evidenziano swing e/o vincoli ribassisti di alcun tipo.

Segnali di inversione, invece, che si paleseranno nel brevissimo periodo (1/2 sedute) con la vìolazione ribassista del supporto ciclico (T-1) offerto dal bottom del 24Nov (48€/14244pt).

Al rialzo, sopra l’area resistiva posta a 52.5€ (13630pt), successivi ostacoli a 53.75€ (13450pt) e, ultimo baluardo, a 55€ (13290pt).

Sotto 13290pt, probabili nuovi bottom per il FTSEMIB ma non nuovi top per l’ETF per effetto del time decay, ex stacco dividendi indice e fattore moltiplicativo.

 

T+3

La spinta propulsiva indotta dalla nuova oscillazione di grado T+3(Trimestrale) ha condotto, in brevissimo tempo, la gran parte dei nostri oscillatori/indicatori in area di top.

Nel chart si riporta in evidenza l’area temporale, individuata nello scorso report, deputata ad intercettare dal punto di vista probabilistico il max dell’attuale ciclo Intermedio.

 

T+4

Siccome era da diverse settimane che non lo osservavamo, lo riscopriamo in questa occasione.

Che cosa ci evidenzia in modo oggettivo questo frame oggi?

1. Dal minimo del 18Feb a quello del 28Ott sono trascorsi 177 giorni di borsa aperta;

2. Il movimento correttivo che ha avuto luogo dal top del 13Set al bottom del 28Ott ha condotto tutti gli oscillatori in area di minimo;

3. Alcuni di essi si sono già proposti in ripartenza;

4. I prezzi, vìolando il supporto ciclico (minimo) creato da un precedente ciclo Mensile (1°Set), ci certificano lo swing sul ciclo Annuale;

5. L’ultimo T+1 del vecchio Intermedio dell’XBR è assimilabile ad una lingua di Bayer

Dunque?!?

Annuale corto/Semestrale lungo oppure T+5 ancora da concludere con un ultimo T+3, quello attuale, in configurazione ribassista?

Non lo sappiamo ancora, ma non possiamo nemmeno negare le considerazioni di cui sopra. Per il momento etichetteremo il nuovo T+3 come “new T+3”. Il resto si chiarirà “strada facendo”….

 

Conclusioni

L’area temporale 12/19Dic rimane ancora la finestra predominante in grado di poter intercettare il top dell’attuale ciclo Intermedio dell’XBR.

A questo proposito i livelli di ipercomprato di breve periodo sembrerebbero agevolare un rilassamento/assestamento delle quotazioni, ma affinchè ciò avvenga vi è la necessità che il segnale di swing sul frame T-1 venga confermato e, successivamente, si manifesti quello sul T+1 con le modalità/livelli che abbiamo descritto.

In caso contrario ed in base alle medesime evidenze appena esposte, la prossima ottava potrebbe essere già in grado di individuare un top identificativo del ciclo T+3 che ha avuto luogo dal minimo del 28Ott.

In buona sostanza e molto sinteticamente, tutto si articolerà nel brevissimo periodo sul possibile movimento correttivo del 2°T+1. Se questo avverrà, l’orizzonte temporale più probabile è quello relativo alla 2°decade di Dicembre viceversa la prossima settimana di negoziazione.

Come di consueto, aldilà della plausibilità di realizzazione dei 2 scenari appena citati, risulta conveniente, dato anche il constesto storico ed i fattori esogeni ad essi connessi, attendere a maggior ragione le opportune conferme derivanti dagli swing.

Ho la banale e personalissima sensazione che, prossimamente, il Sig.Mercato non farà più prigionieri nè da un lato nè dall’altro.

 

Buona continuazione di weekend.

 

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
2 commenti Commenta
laprimavolta
Scritto il 28 novembre 2011 at 06:44

Ciao Elico, grazie x l’analisi esaustiva…. E’ da ieri che ci penso…. Ma cosa significa che secondo te il mercato non fara’ più prigionieri????
Tks

Ultimi post dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Nell'articolo di questa mattina siamo stati profeti, rischio di mancanza di liquidità sui merca
Continuiamo la nostra serie di articoli sugli errori che fanno alcune persone usando le criptovalu
Ftse Mib: giovedì scorso, grazie al convincente meeting Bce che ha sorpreso in positivo i mercati,
In questi anni insieme a Machiavelli vi abbiamo spiegato per quale motivo sul mercato valutario
Statistiche del Blog



Mercati tempo reale


Mercati in real time


Dati Macro del giorno


Uscita Dati Macro


  The   B L O G
      in    your
  L a n g u a g e