Analisi Eurostoxx: 11 Gennaio – 15 Gennaio 2016

Scritto il alle 01:02 da mike17@finanzaonline

Stoxx Giornaliero

ESTOXX50 Price Eur Index

Buonasera a tutti, finito il periodo festivo dei mercati e ripresa subito scoppiettante con alta volatilità nell’ottava conclusa, ora vediamo di riprendere in mano anche noi le redini del paniere principale europeo, l’Eurostoxx50.

Cerchiamo d’individuare subito il punto focale sul quale è doveroso rivolgere l’attenzione che non è come molti pensano, la possibile partenza del t+3 di indice..ma bensì la centratura sul ciclo mensile sia inverso che di indice.

Per fare questo, dobbiamo fare un piccolo passo indietro nel tempo, tornando all’articolo scritto per la settimana 21-25 dicembre, nel quale affermavo ciò:

“Ora spendiamo due parole sul t+2 inverso, sul grafico ho lasciato intatto il punto di partenza di questo ciclo sul top del 9/11, perché come avevo scritto nell’articolo di un paio di settimane fa, il quarto tracy del mensile inverso aveva un vincolo ribassista da assecondare, derivante dal secondo tracy inverso.

Seguendo questa logica, per non continuare a spostare l’inizio del ciclo e per non farmi portare a spasso del prezzo, è evidente che bisogna lasciare lavorare la componente temporale, la quale nel caso ci dovesse mostrare due tracy inversi rialzisti, disattendendo quindi il vincolo menzionato prima, farà si che noi possiamo affermare che sul top del 3 dicembre sia partito anche un ciclo t+2 inverso oltre al t+3 inverso, il quale è senza dubbio partito su questo massimo.”

Da questo prezioso pezzo, possiamo dedurre quindi che non è affatto da escludere un’importante ipotesi, la quale potrebbe essere sfuggita a molti e creare diversi grattacapi, essa prevede quindi che sarebbe partito un nuovo ciclo mensile inverso dal top del 30 dicembre, infatti visto il ritracciamento offerto dal tracy inverso (17/30 dicembre) e considerato il fatto che abbia avuto la sequenza +,-, su i propri t-1, lo si possa considerare ribassista.

E’ facile intuire quindi che la violenta spinta ribassista in atto sia da attribuire in questa ipotesi alla nascita della nuova oscillazione ciclica di grado t+2 inversa, ma usando la doppia ciclicità, questo cosa ci suggerisce?

Ci dice molto, perché sempre rimanendo nel campo di questa ipotesi, il ciclo mensile di indice sarebbe nato sul minimo del 15 o 22 dicembre (dovrei verificare bene su i time frame minori) e ovviamente sarebbe già ampiamente al ribasso e solamente una veloce partenza del ciclo trimestrale di indice potrebbe salvare i tori dal proseguo della fase ribassista.

Mentre nell’altra ipotesi, quella in cui il ciclo mensile inverso sia nato sul top del 3/12, allora saremo a 36 giorni di t+2 di indice, il quale sarebbe agli sgoccioli e dovrà al più presto interrompere la sequenza ribassista in ambito t-1.

Occhi aperti ragazzi perché potrebbero esserci opportunità di trading con ottimi r/r, d’altro canto se non si è più che attenti, potrebbero essere dolori..

Buon Weekend!

Setup e livelli angolari

Setup Mensile
Ultimo: Dicembre
Range: 3137 – 3520
Uscita: ribassista
Prossimo: Marzo

Setup Settimanale
Ultimo:  28 Dicembre – 1 Gennaio / 4 Gennaio – 8 Gennaio
Range: 3027-3314 (più estensione lunedì)
Uscita: in attesa
Prossimo: 25/29 Gennaio

Angoli Mensili Gennaio:2930, 3050, 3140, 3260, 3430, 3550
Angoli Settimanali:2915,3045,3220,3310.

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Analisi Eurostoxx: 11 Gennaio – 15 Gennaio 2016, 10.0 out of 10 based on 1 rating
8 commenti Commenta
mike17
Scritto il 9 gennaio 2016 at 20:42

Eventi macroeconomici – Festività mercati;
-14/01 BoE
-21/01 BCE
-27/01 FED (senza conferenza stampa)
-29/01 BoJ

aedes70@borse.it
Scritto il 9 gennaio 2016 at 21:08

Tu per quale ipotesi propendi?

macd72
Scritto il 10 gennaio 2016 at 10:19

mike17@finanzaonline,

Buon giorno a tutti ,scusa Mike leggendo e rileggendo guardando i grafici comincio a masticare un po’ .Premesso ciò ti faccio una osservazione su una certezza (o quasi perché il mercato decide sempre), cioè la partenza del T+3 lato inverso dal 3/12 ,giunto a 24 giorni e che dovrebbe essere agli sgoccioli dal suo culmine avvalorato dal fatto che siamo a 69 giorni dall’omonimo di indice. Ora ti faccio una domanda : Normalmente il culmine di un ciclo dovrebbe essere raggiunto tra il 25% ed il 33% dell’intero movimento e dico ciò in base al ciclo che sia a 4 tempi o a 3 tempi? …. Grazie e ovviamente chiedo scusa se dico cazz…..e

mike17
Scritto il 10 gennaio 2016 at 17:25

<a href="mailto:aedes70@borse.it">aedes70@borse.it</a>:
Tu per quale ipotesi propendi?

Didatticamente l’ipotesi del ciclo mensile già iniziato e di conseguenza già ribassista, sarebbe perfetta e sarebbe anche una di quelle situazione dove l’analisi ciclica fa la differenza.
E’ anche vero però che essendo a 69 giorni di t+3 di indice, bisogna essere giustamente cauti..tuttavia considerato che molti si aspettano la partenza a breve del nuovo trimestrale di indice, non è da sottovalutare il fatto che si possa attendere ancora un paio di settimane prima della partenza di esso.

mike17
Scritto il 10 gennaio 2016 at 17:25

macd72@finanza:
mike17@finanzaonline,

Buon giorno a tutti ,scusa Mike leggendo e rileggendo guardando i grafici comincio a masticare un po’ .Premesso ciò ti faccio una osservazione su una certezza (o quasi perché il mercato decide sempre), cioè la partenza del T+3 lato inverso dal 3/12 ,giunto a 24 giorni e che dovrebbe essere agli sgoccioli dal suo culmine avvalorato dal fatto che siamo a 69 giorni dall’omonimo di indice. Ora ti faccio una domanda : Normalmente il culmine di un ciclo dovrebbe essere raggiunto tra il 25% ed il 33% dell’intero movimento e dico ciò in base al ciclo che sia a 4 tempi o a 3 tempi? …. Grazie e ovviamente chiedo scusa se dico cazz…..e

Ciao Macd, mah quelle statistiche io non le ho mai guardate per vari motivi..Comunque un ciclo che è rialzista il top lo fa nel suo ultimo sotto ciclo (25%), mentre un ciclo ribassista lo fa nel suo primo 25% se non 12,50%, è un classico, sia di indice che d’inverso, facendo quindi la sequenza +,-,-,-, se sono gentili, altrimenti direttamente la, -,-,-,-. :D
Poi ovviamente bisogna guardare sempre la situazione su i cicli superiori per capire se c’è bisogno che recuperino tempo i tori/orsi, dipende dal caso, facendo figure d’inversione e/o portando al massimo l’estensione temporale di un ciclo.

jsamu
Scritto il 13 gennaio 2016 at 19:36

“Mentre nell’altra ipotesi, quella in cui il ciclo mensile inverso sia nato sul top del 3/12, allora saremo a 36 giorni di t+2 di indice, il quale sarebbe agli sgoccioli e dovrà al più presto interrompere la sequenza ribassista in ambito t-1.”

Propendevo per l’altra ipotesi :-) ma la mancata sequenza ++ sui T-3 con la chiusura di oggi mi ha consigliato di chiudere l’anticipo con un piccolo gain… in attesa di tempi migliori… in fondo basta attendere ancora un po’… Grazie Mike! ;-)

jsamu
Scritto il 14 gennaio 2016 at 09:13

Mike, il mio italiano lascia a desiderare… e, rileggendo, mi sembra di aver scritto il contrario di quello che volevo dire… L’ipotesi che seguivo è quella nel virgolettato (top del 3/12 )… quella da te definita “altra ipotesi” :-):-)

mike17
Scritto il 14 gennaio 2016 at 10:46

jsamu@finanzaonline:
Mike, il mio italiano lascia a desiderare… e, rileggendo, mi sembra di aver scritto il contrario di quello che volevo dire… L’ipotesi che seguivo è quella nel virgolettato (top del 3/12 )… quella da te definita “altra ipotesi”

Vai tranquillo Gianni, avevo capito :D:D
Non va assolutamente scartata nessuna ipotesi, purtroppo gli swing sostanziosi sono abbastanza lontani..ci vorrebbe una bella barra rialzista che spazzi via tutti, altrimenti si continua a soffrire..

Ultimi post dal Network
Analisi Tecnica Ci eravamo lasciati con questo dubbio: "La rottura dei 18900 sarebbe un bel guaio
Come è giusto che sia, andiamo a riallacciarci al video TRENDS della settimana scorsa ed andiamo
Ftse Mib. Prosegue l’ottimismo sull’indice italiano che prepara di nuovo il test di 22.334 punt
Aggiornamento dei posizionamenti monetari. Su tutti i sottostanti europei si assiste ad una giorn
Non vi ho più parlato delle banche centrali per non annoiarvi anche perché il “mood” non
Statistiche del Blog



Mercati tempo reale


Mercati in real time


Dati Macro del giorno


Uscita Dati Macro


  The   B L O G
      in    your
  L a n g u a g e